Skip to main content

Ove la fase bonaria non portasse risultati effettivi in termini di pagamento del tributo, si passa alla fase di recupero del credito propriamente detta, attraverso l’invio di formali raccomandate A/R in cui richiede il pagamento di quanto dovuto in un’unica soluzione, con applicazione di interessi di mora, sanzioni, ove previste, e spese di notifica. Decorso inutilmente il termine per il versamento delle somme indicate, si procede, altresì, alla riscossione coattiva, anche tramite ingiunzione fiscale prevista dal R.D. n. 639 del 1910, con aggravio di tutte le spese di riscossione, nonché al pignoramento di elementi del patrimonio personale ove disponibili.

25
Cosa succede se successivamente alla fase bonaria si persevera il mancato pagamento della TARI